I 7 fallimenti più comuni dei fotografi principianti all’inizio della loro attività

fallos-de-un-fotografo-principiante-arcadina

23 Ago 2023

Vi ricordate quando siete passati dall’essere un fotografo dilettante a fare il grande salto e a trasformare la vostra passione in un modo per guadagnarvi da vivere come fotografo professionista? Se è passato poco tempo da quando avete preso questa decisione, questo articolo in cui parleremo dei fallimenti di un fotografo principiante vi sarà molto utile. E se è passato molto tempo da quando avete fatto il passo di diventare un fotografo professionista, siamo sicuri che vi identificherete con molti di questi errori da principiante.

fallimenti-piu-comuni-dei-fotografi-principianti-copertina-arcadina

Scoprite gli errori più tipici di un fotografo principiante ed evitateli grazie a questa guida.

Conoscere i più grandi fallimenti di un fotografo principiante

fallimenti-piu-comuni-dei-fotografi-principianti-1-arcadina

Come per qualsiasi altra professione, all’inizio di ogni carriera professionale si procede per tentativi ed errori. Per aiutarvi a evitare alcuni di questi tipici inciampi, abbiamo creato una piccola guida con i 7 errori più comuni di un fotografo principiante e alla fine di questo articolo troverete i consigli di 3 grandi professionisti del mondo della fotografia.

1# Evitare la modalità automatica della fotocamera

Quando si inizia a fotografare per hobby, la modalità automatica è una meraviglia, perché con poche conoscenze la fotocamera seleziona automaticamente una serie di parametri, come l’apertura, la velocità dell’otturatore, la sensibilità ISO, ecc. che consentono di scattare fotografie più o meno accettabili.

Il problema è quando si vuole smettere di essere un semplice dilettante e trasformare questo grande hobby in una vera e propria vocazione. Quando si compie questo passo, non è necessario affidarsi ai parametri scelti dalla fotocamera. L’importante è sapere cosa fa ciascuno di essi e selezionare i valori più appropriati in base a ciò che si vuole rappresentare nelle immagini.

2# Non trascurate la formazione se volete davvero diventare fotografi professionisti

Essere autodidatti va benissimo, ma a lungo andare, se volete davvero dedicarvi a questo lavoro, è importante che vi formiate in modo più serio per acquisire le conoscenze necessarie a padroneggiare la vostra fotocamera, il resto degli elementi che potete usare e il processo di post-produzione. Se non prendete sul serio questo passo, non riuscirete mai a fare il salto di qualità e a trasformare il vostro hobby in una fonte di sostentamento.

3# Imparare, testare e studiare i processi di post-produzione

Essere un fotografo non significa solo scattare belle foto, ma anche sapere come elaborarle e come ottenere l’effetto desiderato al computer. Per questo è importante dedicare un po’ del proprio tempo a imparare a usare i programmi di editing con tutte le loro opzioni e sapere come modificare un’immagine fino a ottenere il risultato finale desiderato.

4# La pianificazione è il miglior alleato del fotografo

Soprattutto quando si è agli inizi, la pianificazione è essenziale per raggiungere i propri obiettivi poco a poco. Sebbene possiate essere molto creativi e vi piaccia fotografare in modo più improvvisato, se volete davvero guadagnare con questo lavoro, è importante che pianifichiate le vostre prime sessioni in modo dettagliato. Ecco alcuni consigli:

  • Se si tratta di una sessione all’aperto, è bene conoscere bene l’ambiente, scegliere il momento più adatto e avere un piano B nel caso in cui quel giorno piova.
  • Se si tratta di un servizio fotografico in interni, preparate tutti i set, gli accessori e gli oggetti di scena e tenetene sempre qualcuno in più a portata di mano in caso di contrattempi durante le riprese.
  • Lasciate tutte le apparecchiature pronte con batterie, pile e schede di memoria supplementari, soprattutto se lavorerete in un ambiente esterno.
  • Se si tratta di un reportage con uno dei vostri primi clienti, fate una chiacchierata in anticipo con loro per chiarire gli obiettivi e altri dettagli del servizio.
  • ecc.

Questo tipo di pianificazione non solo vi aiuterà ad affrontare i vostri servizi fotografici con maggiore sicurezza, ma vi aiuterà anche a commettere molti meno errori durante i primi servizi fotografici.

5# Provare nuove tecniche e fare pratica è la chiave del successo

fallimenti-piu-comuni-dei-fotografi-principianti-2-arcadina

Un’altra delle mancanze di un fotografo principiante è quella di scattare solo ciò che piace. Se, ad esempio, amate la fotografia di paesaggio, va benissimo praticare diverse tecniche in questa disciplina, ma ricordate che se provate altre tecniche molto diverse, come il ritratto o la fotografia naturalistica in movimento, potrete trasferire i buoni risultati al tipo di fotografia che vi piace davvero fare.

Il nostro consiglio è di provare molto, soprattutto all’inizio, e di non chiudersi in nessuno stile finché non si è trovato il proprio.

6# Essere fotografo non è una carriera solitaria

Anche se la professione di fotografo può sembrare molto solitaria, la verità è che non deve esserlo. Soprattutto all’inizio, quando si comincia e si realizzano i primi reportage. In questa fase, incontrare altri colleghi più esperti che hanno già affrontato questo processo può essere di grande aiuto. Per questo è importante partecipare a gruppi, forum e frequentare workshop ed eventi fotografici. Non solo per imparare, ma anche per fare nuove amicizie e imparare dai grandi.

Ad Arcadina sosteniamo molti fotografi e associazioni fotografiche che tengono corsi e organizzano conferenze su diversi argomenti legati alla fotografia. Potete seguire tutte le nostre sponsorizzazioni attraverso Instagram.

7# Non procrastinate la creazione di un’attività di fotografia digitale

mistakes-of-a-beginner-photographer-3-arcadina

demobangkok.arcadina.com

Per concludere questa guida al fallimento del fotografo principiante, è importante che prendiate in considerazione la possibilità di avviare la vostra attività digitale prima ancora di aprire il vostro studio fotografico fisico. È un modo molto più economico e funzionale per verificare se la vostra attività può decollare.

Pensate che se create un sito web di fotografia e aggiungete contenuti di valore, Google migliorerà gradualmente il vostro posizionamento e grazie al vostro business digitale potrete vendere le vostre prime fotografie e offrire ai vostri clienti uno spazio professionale in cui visualizzare, scaricare, selezionare e acquistare le immagini dei vostri primi reportage fotografici.

Se ancora non conoscete le nostre esclusive soluzioni commerciali per fotografi, vi invitiamo a provarle gratuitamente per 14 giorni: rimarrete sorpresi da tutte le opzioni che abbiamo per voi.

Raccomandazioni dei migliori fotografi di Arcadina

A seguire, condivideremo con voi una serie di raccomandazioni forniteci da una serie di fotografi con una lunga carriera professionale e che si affidano anch’essi ad Arcadina.

Foto Arte Carlos Felipe: reportage artistico di matrimonio

mistakes-of-a-beginner-photographer-foto-arte-carlos-felipe-4-arcadina

fotoartecarlosfelipe.com

Carlos Felipe, oltre ad essere uno dei nostri ambasciatori per Arcadina, è un rinomato fotografo di matrimoni di Almeria con uno stile molto particolare che gli è valso innumerevoli premi e riconoscimenti.

Carlos ci dice che piuttosto che evidenziare i difetti di un fotografo principiante, vuole mettere in evidenza una serie di consigli basati sulle sue esperienze personali, in modo che gli inizi dei suoi colleghi siano il più possibile di successo.

Raccomandazioni di Carlos Felipe Ortiz

  • “Non siate ossessionati dal cambiare attrezzatura ogni pochi anni. Trovate una fotocamera con cui vi sentite a vostro agio e sfruttatela al massimo.
  • “Non pensate di sapere tutto sulla vostra professione di fotografo”. La formazione è essenziale per andare avanti.
  • “Non allenatevi solo con fotografi del vostro stesso stile”. Se volete crescere, scoprite altri stili per creare il vostro.
  • “Imparare a essere un imprenditore. Dedicate del tempo a imparare come essere un imprenditore, a gestire e a far crescere la vostra attività.
  • “Tenete aggiornati il vostro sito web, la vostra attività e i vostri network“. I vostri clienti vi cercheranno online ed è importante che teniate aggiornati questi canali.
  • “Valutate se avete bisogno di uno studio e, se non è indispensabile, investite nel vostro business online”. Investite parte del capitale per migliorare il vostro sito web, le reti e gli annunci.
  • “Fate ricerche di mercato per fissare prezzi che non vadano a scapito del mercato“. Non fissate prezzi troppo bassi e non offrite servizi extra gratuiti. Ciò finirà per danneggiare l’intero settore nel lungo periodo.
  • “Evitare di imitare i fotografi di riferimento”. Va bene avere un fotografo di riferimento, ma è importante trovare il proprio stile e non copiare il suo metodo.
  • “Siate originali e allontanatevi dalle mode. Non concentratevi troppo sulle mode o sulle tendenze del momento, in modo che, quando diventeranno obsolete, la vostra identità di marca rimanga intatta.
  • “Non perdete la vostra creatività. Mantenete vivo l’impulso e il desiderio di provare cose nuove che avete quando siete agli inizi.
  • “Offrite al cliente una selezione delle 300 foto migliori del suo matrimonio piuttosto che 5.000 immagini ordinarie”. Date valore al vostro lavoro e spiegate ai vostri clienti che questo lavoro non può essere fatto da chiunque.

Maru Serra: fotografia boudoir

mistakes-of-a-beginner-photographer-maru-serra-5-arcadina

maruserra.com

Maru Serra si definisce una fotografa appassionata. Maru lavora come fotografa di boudoir e di bambini a Valencia e ha anche creato una serie di corsi, training e workshop specifici per fotografi. Maru è un’altra delle nostre fotografe ambasciatrici di Arcadina e ha voluto contribuire con la sua esperienza raccontandoci i possibili errori che un fotografo alle prime armi dovrebbe evitare.

La scuola internazionale online di Maru Serra: Corso di fotografia boudoir: “un mondo di luce”. Corso di fotografia per bambini e comunione: “un mondo di luce”.

Maru racconta di essere stata molto fortunata agli inizi, perché un grande fotografo che ammirava è stato in grado di guidarla nei primi tempi. Nonostante questo grande aiuto, Maru ricorda anche la sua grande disciplina (che conserva tuttora) quando lavora e impara questa professione.

Raccomandazioni di Maru Serra

  • “Cercare un fotografo di riferimento da seguire”. Soprattutto all’inizio, è molto interessante cercare un fotografo che ammirate e che ha raggiunto i suoi obiettivi.
  • “Senza una buona base e formazione è difficile avviare una carriera di successo”. La formazione è essenziale per un fotografo, sia all’inizio che per aggiornarsi dopo anni di professione.
  • “Seguite i fotografi che vi ispirano e imparate da loro”. Anche se avete un fotografo che ammirate, è utile conoscere e analizzare il lavoro dei vostri colleghi.
  • “Credete in voi stessi e nella possibilità di realizzare grandi progetti”. Oltre a pensare positivo, siate disposti ad affrontare con energia ogni progetto e ogni inconveniente che si presenta. L’unico che vi impedirà di raggiungere i vostri obiettivi sarà voi stessi.
  • “L’ispirazione e il miglioramento saranno sempre al di fuori della vostra zona di comfort“. Se volete progredire, dovete svolgere compiti diversi e a volte vi sentirete storditi nel portarli a termine. Questo è l’unico modo. Se siete coraggiosi e persistenti, raggiungerete grandi sfide.
  • “Evitare di confrontarsi con gli altri, imparare a valorizzarsi ed essere chiari su ciò che si vuole e si è disposti a sacrificare“.
  • “Pensiamo ai nostri aspetti positivi invece di cercare ciò che ci manca, e concentriamoci sui nostri punti di forza, circondandoci sempre di persone che ci amano”.
  • “Dobbiamo essere unici e pensare che nessuno è perfetto, ma che ogni persona è unica al mondo“.
  • “Essere generosi con gli altri e accettare, per essere autentici, che tutti abbiamo bisogno gli uni degli altri e che la prosperità non consiste nell’avere risultati che gli altri raggiungono, ma nel capire che l’importante è sviluppare in noi stessi il dono di trasformare in valore tutto ciò che facciamo con passione e amore“.

Carlos Reina: sessioni sportive

mistakes-of-a-beginner-photographer-carlos-reina-6-arcadina

carlosreinaphoto.co.uk

Carlos Reina è un fotografo e videografo specializzato in reportage sportivi, commerciali e di eventi e attualmente risiede in Cumbria (Regno Unito).

Carlos, che abbiamo già avuto il piacere di intervistare, ci ha detto che ha ritenuto molto interessante incentrare questo articolo sugli errori che un fotografo alle prime armi dovrebbe evitare, differenziando da un lato gli “inciampi” più comuni che la maggior parte dei suoi colleghi commette agli esordi, e dall’altro spiegando anche i propri.

Raccomandazioni di Carlos Reina

  • “Non pensate che spendere una fortuna in un’ottima attrezzatura vi renderà un fotografo migliore. L’uso di attrezzature di qualità è importante, ma non è tutto. Le buone foto non vengono da buone macchine fotografiche, ma da grandi fotografi.
  • “Non usare mai la modalità automatica della tua fotocamera“. Sebbene questo possa sembrare ovvio, lo è meno per i fotografi alle prime armi. Fate delle ricerche sulla vostra fotocamera, imparate a usare tutte le funzioni e soprattutto: fate pratica, fate pratica, fate pratica.
  • Chiedete le critiche alle vostre immagini“. Che siano costruttive o in qualche modo distruttive. Imparerete sempre qualcosa dall’opinione di un collega. E soprattutto, non pensate mai che le vostre immagini siano le migliori (possono sempre essere migliorate, soprattutto all’inizio).
  • “Non lavorare mai gratis (a meno che tu non lo voglia)”. A volte in questa professione siamo sottovalutati e molte volte incontrerete persone che vogliono che facciate un servizio fotografico per niente. Date valore al vostro tempo e lavorate “gratis” solo se vedete che vi porterà qualche tipo di beneficio (anche non finanziario).
  • “Cercate l’ispirazione ovunque. Che sia visitando siti web di fotografia, i social media o persino la pittura classica. Ma sempre senza copiare.

Non commettete gli errori di un fotografo principiante grazie a questi 7 consigli

Quando si è un fotografo principiante esperto i difetti possono essere evidenti, ma quando si è agli inizi non devono essere così evidenti. Per questo è importante informarsi su ciò che piace, affidarsi ad altri colleghi e non smettere mai di allenarsi.

Come potete vedere, molti colleghi fotografi concordano con alcuni dei consigli che vi abbiamo dato in questo articolo. L’importante è che seguiate la vostra strada, che cerchiate di migliorare sempre di più il vostro lavoro con una formazione di qualità e che, soprattutto, non perdiate mai l’entusiasmo di questi primi anni da fotografo professionista.

Oggi vogliamo condividere con voi la testimonianza di Miguel Ángel Garrote.

>> ‘Arcadina Labs è una buona opzione e fa risparmiare tempo’, Miguel Ángel Garrote

Infine, vorremmo sapere quali errori ricordate di aver commesso quando avete iniziato a lavorare come fotografi. Ci piacerebbe leggere le vostre risposte nei commenti.

Mal di testa per la vostra attività di fotografia? Prendete un’Arcadina

Mal di testa per la vostra attività di fotografia? Prendete un’Arcadina

Realizzate il vostro sogno di diventare fotografi professionisti con l’aiuto delle nostre soluzioni aziendali. Ora è possibile creare un sito web e un’attività commerciale gratuitamente per 14 giorni senza alcun impegno di permanenza.

Grazie alle soluzioni aziendali di Arcadina per i fotografi, i vostri problemi di lavoro spariranno.

In caso di domande, il nostro Servizio Clienti è sempre pronto ad aiutarvi 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana. Vi ascoltiamo.

¡Comparte!
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments