Ottimizzare le immagini per SEO: 5 passaggi perfetti

Arcadina-seo-portanda-italiano

17 Nov 2017

Un’immagine vale più di mille parole, sia per le anime creative che per Google. Vuoi posizionare al meglio il tuo sito internet? Sai come ottimizzare le immagini per la SEO? Qui di seguito ti lasciamo cinque suggerimenti e un consiglio in più per imparare a ottimizzare le tue foto, in modo da rafforzare il posizionamento generale del tuo sito web e, allo stesso tempo, fare in modo che possano apparire nelle ricerche di Google in modo indipendente.

Ottimizzare le immagini per SEO

 

Check list delle azioni SEO per ottimizzare le nostre immagini

 

1. Scegliere una foto unica e originale

Google ha molte immagini nel suo database. Aggiungi la tua! Un’immagine unica e originale ha più probabilità di posizionarsi rispetto alle foto ripetute più e più volte. Mostra la tua creatività anche nelle immagini che utilizzerai solo sul tuo blog.

 

Arcadina-seo-1

 

2. Ottimizzare la dimensione dell’immagine

La dimensione dell’immagine è molto importante, dal momento che le immagini che pesano di più faranno in modo che la tua pagina ci impieghi più tempo a caricare.

Prima ancora di caricare l’immagine sul tuo blog o pagina, ciò che devi fare è salvarla con il minor peso possibile. È ovvio che i fotografi professionisti vogliano mostrare le loro immagini con la massima risoluzione, ma dobbiamo tener presente che gli utenti che entrano sul nostro sito utilizzano computer o telefoni cellulari che non sfruttano appieno la qualità delle immagini e che ridimensionano automaticamente questi elementi. Pertanto, possiamo ridurre prima la dimensione dell’immagine.

Qualunque programma di fotoritocco ci potrà servire, da Photoshop a Gimp, passando dal classico Paint. Più l’immagine è piccola, più è ottimizzata (70kbs è una buona dimensione). Tieni presente che una stessa pagina con molte fotografie risulterà più pesante.

 

3. Ottimizzare il nome del file immagine

Un elemento cruciale per l’ottimizzazione delle tue immagini è il nome del file. Cerca di dare un nome descrittivo, senza abbreviazioni di parole e contenente le parole chiave per le quali ti interessa il posizionamento. Non permettere che il tuo file venga salvato come IMG00002, poiché stai perdendo l’opportunità di comunicare a Google lo stesso nome del file che riguarda la nostra foto. Se hai diverse immagini di uno stesso prodotto, servizio, modello o elemento, la cosa migliore da fare è descriverle in modo indipendente, conferendo ulteriori dati (se si tratta di una panoramica o di un close-up, se la posizione della modella è una o un’altra, se è nitida o sfocata…).

 

4. Ottimizzare l’attributo alt dell’immagine

Il tag alt, attributo alt o “testo alternativo” ci serve per descrivere il contenuto di un file grafico. Cioè, ci permette di descrivere a Google ciò che è presente nella nostra immagine. Poiché Google non può “vedere” le immagini (per ora) questo è l’elemento che usa per capire cosa compare in una foto. Questo attributo, inoltre, è quello utilizzato dai diversi software di lettura per persone con disabilità visive, quindi è importante descrivere con precisione ciò che appare nell’immagine.

Per ottimizzare l’attributo alt, bisogna solo descrivere l’immagine. Come con il nome dell’immagine, cerca di aggiungere parole chiave quali il nome e il modello del prodotto, ma aggiungi anche altri elementi, come il colore o le dimensioni.

 

5. Accompagnare l’immagine con contenuto pertinente

La SEO è, in tutto e per tutto, la somma di molti fattori. Fai in modo che l’immagine con cui stai ottimizzando il tuo contenuto sia coerente con il testo stesso. Google capisce sempre meglio i concetti correlati, quindi non c’è bisogno di ripetere le stesse parole chiave più volte, ma fai in modo che abbia senso per l’utente che entra sulla tua pagina web. Includere un’immagine per forza, non fa sì che ci posizioniamo meglio e può indurre i lettori a non rimanere a lungo sulla nostra pagina, ma una foto ben correlata al testo che la accompagna farà in modo che gli utenti guardino il ​​contenuto con occhi migliori.

 

Bonus: condividi le tue immagini

O sui tuoi social network o inviandole a persone che pensi possano apprezzarle, condividi le tue immagini (o alcune di esse) in cambio di un link o di una citazione dalle loro pagine web. In questo modo, utilizzerai le tue foto per ottenere link esterni, un importante fattore di posizionamento.

 

Nota: Sui siti Web di Arcadina, le immagini vengono sempre ottimizzate automaticamente quando vengono caricate per ottenere la massima performance e la migliore esperienza utente.

 

“Non hai ancora un sito di fotografia di qualità? Beh, non perdere altro tempo e crea un sito web gratuito per 14 giorni e senza alcun impegno. Questo è il tuo momento!”


avatar

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.

  Subscribe  
Notify of
Contacto